Vacanze in montagna: quali attività si possono fare?

VACANZE IN MONTAGNA: QUALI ATTIVITÀ’ SI POSSONO FARE?  – Le vacanze in montagna offrono l’opportunità di svolgere diverse attività divertenti che mettono anche le persone in contatto diretto con la natura. Se volete trascorrere le vostre ferie in montagna e godere di giornate dense di scoperte e divertimento, ma anche di attività fisica, ecco ciò che potete decidere di fare.

PASSEGGIATE – Sono moltissimi i sentieri che conducono a luoghi panoramici, a torrenti e laghetti, e camminare respirando a pieni polmoni l’aria pura montana è un’attività che tutti possono svolgere scegliendo il percorso idoneo alle proprie capacità.

TREKKING – Chi ama le escursioni e non ha problemi ad affrontare marce di alcuni chilometri può organizzare intere giornate di vera e propria esplorazione dei dintorni. Noi vi consigliamo di avventurarvi solo su sentieri ben delimitati oppure di farvi accompagnare da qualcuno che conosce perfettamente la zona per evitare di perdervi.

LEGGI ANCHE – Vacanze: le regole per stare bene 

MOUNTAIN BIKE – I più attivi possono dedicarsi alla due ruote seguendo itinerari molto spesso creati ad hoc, ma si possono anche percorrere le strade intercomunali per mettersi alla prova con salite e discese.

ARRAMPICATA, KAYAK E RAFTING – Molte località montane sono dotate di scuole di roccia per apprendere i primi rudimenti dell’alpinismo; nei luoghi in cui invece sono presenti torrenti è spesso possibile aderire ad escursioni con il kayak e, in diversi casi, si può anche praticare il rafting.

Come organizzarsi per praticare alcune di queste attività?

  • Per le passeggiate è sufficiente dotarsi delle calzature adatte, comode e con suola in gomma. Per il trekking, oltre agli scarponcini, è bene avere anche uno zaino ed un kWay.
  • La mountain bike può essere portata da casa o noleggiata sul posto, ma ricordate che è sempre consigliabile indossare un caschetto di protezione.
  • Se si desidera praticare arrampicata, kayak o rafting è invece opportuno informarsi presso coloro che organizzano tali attività in loco per conoscere l’attrezzatura necessaria.